Don’t kill the messenger…

sempre in sella, sempre a lavoro, con ogni tempo ed in ogni dove dall’alba al tramonto. E davanti ad una foto così vale la pena di lasciarci andare ad un poco di celebrazione per gli esemplari più duri e puri di malato a scatto fisso: i bike messenger, categoria della quale ha fatto parte Bryan Derballa, che ne racconta la sua esperienza su Wired USA.

 

 

 

Tags: , , ,


This website uses IntenseDebate comments, but they are not currently loaded because either your browser doesn't support JavaScript, or they didn't load fast enough.

One response to “Don’t kill the messenger…”

Leave a reply